Hera per le scuole

Logo stampa
archivio 2014-2015
 
Energia
  • A tutta forza (Scuola dell'infanzia)

    Il percorso didattico vuole far capire alle bambine e ai bambini che l’energia è una forza in grado di muovere, illuminare e riscaldare. Nei panni della mascotte Scintilla, che vive nel laboratorio dell’energia, l’animatore mostra, narrando una storia, semplici esempi di fonti energetiche. Scintilla compie anche magie: fa ad esempio vedere come l’energia si manifesta sotto forma di vapore utilizzando una caffettiera che muove una turbina, e spiega le regole per risparmiare energia.
    Il percorso prevede due incontri in classe di 1,5 ore ciascuno.

     
  • Il pannello col pennello (Scuola dell'infanzia)

    Affrontare il tema delle energie alternative grazie all’aiuto di Scintilla è l’ambizioso traguardo che si vuole raggiungere con questo percorso.
    Se si chiamano in aiuto i colori tutto diventa più semplice: con il giallo del sole dipingiamo il pannello fotovoltaico, con il verde il vento che muove gli alberi, con l’azzurro l’acqua che muove i mulini. L’attività grafico-pittorica è accompagnata da giochi sensoriali, dal gioco dei mimi e dall’attività “Arrivano gli extraterrestri” nella quale si scopriranno strani oggetti che si muovono, saltano e corrono grazie alle energie alternative.
    Il percorso prevede due incontri in classe di 1,5 ore ciascuno.

     
  • Siamo energetici (Scuola primaria)

    Oggi si parla tanto di energie rinnovabili e di risparmio energetico: definizioni apparentemente semplici ma che implicano discorsi complessi.
    Presentandosi come Scintilla, l’esperto trasmette una serie di accorgimenti e di buone abitudini che, applicate quotidianamente, contribuiscono a salvaguardare l’ambiente. Il gioco a squadre “La giornata risparmiosa” conclude l’incontro.
    Il percorso prevede un incontro/laboratorio in classe di 2 ore.

     
  • Un laboratorio di energia (Scuola primaria)

    Sole, acqua corrente, onde del mare, maree, vento, biomasse e forza muscolare sono da sempre un’alternativa alle fonti non rinnovabili.
    Con l’aiuto di disegni e di modellini si spiegano le tecnologie capaci di produrre energia in diverse forme: chimica, elettrica, termica, cinetica.
    Nel secondo incontro con una serie di simulazioni mettiamo in pratica le regole per il risparmio energetico.
    Il percorso prevede due incontri in classe di 2 ore ciascuno.

     
  • Il futuro dell'energia (Scuola primaria)

    Durante il primo incontro si spiega la differenza tra fonti energetiche e forme di energia, e come l’energia si trasforma. Si realizzano esperimenti (la pila fai da te, la turbina a vapore, le imbarcazioni magnetiche). Nel secondo si approfondisce la differenza tra fonti rinnovabili e non e si costruisce un forno solare.
    Il percorso prevede due incontri in classe di 2 ore ciascuno.

     
  • Scopri "l'impatto" (Scuola secondaria di 1° grado)

    L’uso dell’energia condiziona il benessere dell’uomo ed è origine di problemi per la salute e l’ecosistema. Prove sperimentali guidano un’indagine sulle emissioni legate all’uso dei più comuni combustibili e illustrano la situazione dei consumi locali e mondiali di energia elettrica e termica. Un questionario, un gioco a squadre ed esperimenti completano il laboratorio.
    Il percorso prevede un incontro/laboratorio in classe di 2 ore.

     
  • A tutta energia (Scuola secondaria di 1° grado)

    Il laboratorio conduce le ragazze e i ragazzi lungo il viaggio che l’energia fa per arrivare nelle case. Partendo dall’analisi delle fonti di energia si sofferma sulla differenza tra efficienza e risparmio energetico. Attraverso il test “tu sprechi o spegni” si scoprirà come affrontare quotidianamente il tema del risparmio energetico.
    Il percorso prevede un incontro/laboratorio in classe di 2 ore.

     
  • L'(H)era dell'energia (Scuola secondaria di 1° grado)

    Scopriamo le energie rinnovabili e controlliamo i comportamenti e i consumi energetici personali, familiari, scolastici per capire come realizzare un risparmio: le piccole azioni quotidiane contano. E sul nostro territorio? Esiste una chiave per uno sviluppo più sostenibile?
    Per rispondere è utile conoscere più da vicino il sistema energetico e gli impianti gestiti da Hera.
    Il percorso prevede due incontri in classe di 2 ore ciascuno.

     
  • L'itinherario invisibile (Scuola primaria, Scuola secondaria di 1° grado, Scuola secondaria di 2° grado)

    Come si affronta il problema dei rifiuti nel nostro territorio? Come arriva l'acqua nelle case e chi la controlla? Di quanta e quale energia disponiamo? L'itinherario invisibile è un'opportunità offerta alle scuole primarie (classi 4ˆ e 5ˆ), secondarie di 1° e di 2° grado per sensibilizzare i ragazzi su questi su questi temi. Gli insegnanti possono scegliere tra 3 percorsi (ciclo energia, ciclo acqua, ciclo ambiente) con visita ai diversi tipi di impianto. Ogni itinherario è costituito da un incontro in classe di due ore e dalla visita a uno o più impianti dedicati alla gestione dei rifiuti e dell'acqua e alla produzione di energia.

     
  • Un pozzo di scienza (Scuola secondaria di 2° grado)

    Un pozzo di scienza, l'evento itinerante di divulgazione scientifica sui temi dell'acqua, dell'ambiente e dell'energia, è promosso e sostenuto dal Gruppo Hera in collaborazione con "ComunicaMente".