Hera per le scuole

Logo stampa
archivio 2014-2015
 
Pozzo di scienza

Un pozzo di scienza 2015

Visite alle eccellenze del territorio

Per le classi che vogliono scoprire qualcosa di più sull'origine e le lavorazioni dei prodotti che mangiamo, ma anche sui segreti del packaging alimentare, su come è possibile produrre energia dagli scarti alimentari o quali sono i sistemi per rendere potabile l'acqua che esce dai rubinetti, un pozzo di scienza offre la possibilità di visite di studio personalizzate ad alcune tra le più interessanti eccellenze produttive e tecnologiche del territorio emiliano-romagnolo.

Il Gruppo Hera dà l'occasione di visitare alcuni tra i suoi impianti più all'avanguardia:

Centrale Val di Setta - Sasso Marconi (BO)
Alla scoperta dei processi di potabilizzazione in un luogo di grande interesse storico e naturalistico, alla confluenza tra il fiume Reno e il torrente Setta.

Akron - Granarolo (BO)
Nel cuore della pianura Padana un impianto che sviluppa e mette a punto tecnologie e processi nel settore della selezione e del recupero dei rifiuti.

Biodigestore di Cà Baldacci - Rimini
A due passi dal mare c'è un sistema che produce energia elettrica rinnovabile e compost utilizzando la frazione organica della raccolta differenziata.

Inoltre su richiesta, in provincia di Bologna e Ferrara è possibile visitare alcune delle principali aziende che si occupano di:

Packaging
Per conoscere da vicino come si progettano e si producono le macchine automatiche per il confezionamento di prodotti alimentari.

Produzione alimentare
Dal gelato alla pasta, un modo per scoprire gli affascinanti processi industriali che stanno dietro al cibo che mangiamo.

Produzione di biogas da biomasse
Un percorso per imparare in che modo si può produrre energia da residui alimentari.

L'attività è consigliata per le ultime classi. Le visite ai distretti tecnologici saranno condotte da personale specializzato e da rappresentanti delle aziende e possono essere prenotate dalle scuole accordandosi direttamente con la segreteria organizzativa. Le spese per raggiungere i distretti sono a carico della scuola.