Hera per le scuole

Logo stampa
Acqua Ambiente Energia / Scuola secondaria di 2° grado
 
Un pozzo di scienza 2016

Un pozzo di scienza

X EDIZIONE:
22 febbraio – 20 aprile 2016

GLOBAL LAB
Cervelli al lavoro per cambiare il mondo

Un pozzo di scienza compie 10 anni! Dal 22 febbraio al 20 aprile 2016 l'evento di divulgazione scientifica e ambientale dedicato alle scuole superiori dell'Emilia-Romagna festeggia insieme a studenti e insegnanti con un'edizione interamente dedicata al potere rivoluzionario delle idee.
Un pozzo di scienza è ideato, promosso, sostenuto dal Gruppo Hera con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia-Romagna e si realizza con la collaborazione di ComunicaMente e dell'Università di Bologna. Consulenza scientifica di: docenti dell'Università di Ferrara (Michele Pinelli e Massimiliano Mazzanti), Associazione Biodivercity (Stefano Draghetti), Science Centre Immaginario Scientifico, Tecnoscienza.it.

Le urgenze ambientali, energetiche ed economiche rappresentano oggi le sfide più grandi per gli scienziati di tutto il mondo. Perché obbligano a guardare alle risorse (acqua, energia, ambiente, società) con occhi diversi, perché impongono la scelta di nuovi modelli di gestione, perché propongono la visione del pianeta come bene comune e non come una sorgente da sfruttare senza criteri.

GLOBAL LAB rappresenta un'occasione per approfondire le idee più innovative sulla gestione delle risorse, citando i più arditi e visionari case history internazionali nel campo della ricerca energetica, idrica e ambientale. Ma anche, per la prima volta, un modo per raccontare il rapporto tra economia e società, etica e denaro e analizzare il potere rivoluzionario della collaborazione. Nuovi modi di vivere, nuovi modi di consumare, nuove priorità, nuovi valori personali e comunitari, nuove micro e macro-economie per tracciare insieme la rotta verso un nuovo destino globale.

Tante le novità di questa edizione: oltre ai tradizionali incontri e workshop con gli esperti e ai laboratori hands-on, il menù comprende anche occasioni per conoscere da vicino il lavoro dei ricercatori, con appuntamenti e visite ad alcuni tra i più interessanti luoghi di ricerca universitari dell'Emilia-Romagna e i cortometraggi ambientali del progetto CinemAmbiente.tv. E poi l'immancabile gara all'ultimo click e la tradizionale festa di chiusura con la maratona fotografica DISTURbo.