Hera per le scuole

Logo stampa
In evidenza
 
28/02/2019

Partite le attività della Grande Macchina del Mondo e di un pozzo di scienza

102mila gli studenti coinvolti nei due programmi didattici gratuiti di Hera per le scuole di ogni ordine e grado.

Due studenti

UN POZZO DI SCIENZA: IL SEME DEL FUTURO SBOCCIA NELLE SCUOLE EMILIANO-ROMAGNOLE.
Hanno preso il via le attività di educazione ambientale del Gruppo Hera dedicate agli studenti delle superiori nei territori di Bologna, Ferrara, Forlì, Cesena, Imola, Modena, Rimini, Ravenna e Faenza. A questa 13a edizione hanno aderito oltre 70 scuole, 1000 classi e 22mila studenti impegnati nell’affrontare le sfide di sostenibilità ambientale per sviluppare una “mente ecologica”.

Fino al 13 aprile i ragazzi partecipano ad oltre 50 attività diverse, replicate per ben 320 volte, tra incontri interattivi, worskshop, laboratori, dibattiti e game conference: affronteranno, con l’ausilio di docenti universitari, scienziati, giornalisti, esperti e giovani ricercatori, temi di grande attualità, quali la tutela della biodiversità, la scarsità delle risorse, l’uso efficiente dell’energia e il taglio delle fonti inquinanti, e lo faranno sforzandosi di ragionare con una nuova mentalità: la “mente ecologica”, cioè un tipo di sguardo multilivello che deve saper integrare discipline diverse (economia, scienza, analisi della società, tecnologie avanzate), un approccio necessario per innescare il cambiamento e la transizione verso una società realmente circolare. “Ecological mind- il seme del futuro” è infatti il tema filo conduttore di quest’anno.

AL VIA ANCHE L'EDUCAZIONE AMBIENTALE PER I PIU' PICCOLI CON LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO.
Sono partite anche le attività gratuite dedicate alle primarie e secondarie di 1° grado.  Tantissime le richieste, a cui Hera ha risposto estendendo il progetto a più classi rispetto allo scorso anno. Ai 39 percorsi didattici previsti, tra cui laboratori, incontri, giochi, sperimentazioni, hanno aderito quest’anno 1.050 scuole, più di 3.700 classi e circa 80.000 studenti delle province su tutto il territorio servito da Hera, da Modena a Rimini. Il focus di questa edizione è lo sviluppo delle competenze artistiche e digitali e le buone abitudini quotidiane a sostegno dell’economia circolare, della riduzione dei rifiuti, del riuso dei beni e della raccolta differenziata. Le attività sull’acqua sono state le più gettonate, seguite da quelle sull’ambiente e sull’energia.

Per coinvolgere un numero maggiore di alunni e docenti, i percorsi si sviluppano in un incontro a scuola, a cui è sempre associata un’attività propedeutica che anticipa l’esperienza diretta in classe coinvolgendo i bambini, e un’attività che conclude e integra il lavoro fatto insieme all’educatore, con approfondimenti per insegnanti e/o stimoli di condivisione con le famiglie.

Il progetto viene ogni anno rivisto, anche grazie al contributo di insegnanti e alunni, con l’obiettivo di arrivare alle menti e al cuore dei ragazzi, per farli appassionare e aiutarli a sentirsi responsabili.

Tante attività e materiali anche sul web: un’opportunità per tutti. Tutti gli insegnanti che  non sono riusciti ad accedere ai laboratori, nella sezione www.gruppohera.it/scuole/area_insegnanti trovano educational box tematici con materiali da scaricare per realizzare in autonomia percorsi didattici personalizzati. A loro disposizione anche schede per verificare la ricaduta dei progetti e valutare i temi da approfondire in classe. Tante attività su temi ambientali anche per le famiglie nella sezione “edutainment” per imparare e per giocare insieme ai propri figli.