Hera per le scuole

Logo stampa
Energia / Scuola primaria
 
Energia - Scuola primaria
  •  

    Storytelling creativo (per le classi 1a e 2a)
    Modalità: a distanza

     

    Descrizione del percorso
    La lotta contro il cambiamento climatico, lo sviluppo di città sostenibili, la disponibilità di energia proveniente da fonti rinnovabili sono ambiti dell’Agenda 2030 nei quali molti vorrebbero intervenire. Partendo da queste suggestioni, gli alunni possono quindi cimentarsi nella realizzazione degli avatar, personaggi con capacità e abilità speciali grazie alle quali mettere in campo da subito azioni positive per la sostenibilità mirate al risparmio energetico. Ogni classe riceve un video tutorial durante il quale l’educatore coinvolge gli alunni, i docenti ed eventuali familiari che aiutano i bambini nello svolgimento dell’attività, con informazioni relative alla tematica scelta, prendendo in esame alcune delle principali problematiche sull’argomento trattato e alcuni spunti per la loro soluzione. Nel video sono sovrapposte animazioni tipiche del fumetto come baloon, suoni onomatopeici, per mettere in risalto i comportamenti negativi, enfatizzare le buone pratiche e avvicinare bambine e bambini al linguaggio delle graphic novel. Ogni classe riceve anche un book grafico contenente spunti per la progettazione del proprio avatar e una bozza di storia da personalizzare con esempi di buone pratiche quotidiane. Agli elaborati realizzati è data visibilità per costituire un archivio di storie, che anche gli alunni delle classi che non hanno realizzato il percorso possono consultare. Come momento finale si prevede un incontro online, della durata di circa 45 minuti, con un educatore in collegamento con la classe per relazionarsi in merito agli elaborati svolti, focalizzare il ruolo e l’operato di Hera in merito alla tematica scelta e sottolineare il nostro impegno per la sostenibilità.

    Obiettivi
    Coinvolgere le bambine e i bambini sulla tematica energia attraverso il mondo dei fumetti, caratterizzato da un linguaggio semplice e immediato, che ben si presta a veicolare messaggi volti alla sostenibilità del Pianeta. Incentivare la lettura, migliorare le competenze di lettura e scrittura, promuovere lo sviluppo del pensiero critico.

    Goal Agenda 2030
    7. Energia pulita ed accessibile
    11. Città e comunità sostenibili
    12. Consumo e produzione responsabili
    13. Lotta contro il cambiamento climatico
    15. La vita sulla Terra

    Articolazione del percorso
    L’attività a distanza sarà coordinata da un educatore e prevede una durata per la visione del tutorial e l’utilizzo book grafico di circa 1 ora, Il collegamento online in diretta avrà una durata di 45 minuti.
    La partecipazione prevede un minimo di 2 sezioni fino a un massimo di 4 al giorno in ogni scuola.

    Informazioni organizzative
    Per la gestione dell’attività a distanza è necessaria una connessione internet stabile, una LIM oppure un proiettore connesso ad un pc ed un impianto audio per poter ascoltare l’educatore.

     
    Come partecipare
     
  •  

    Laboratorio speciale (per le classi 3a, 4a e 5a)
    Modalità: in presenza e a distanza

     

    Descrizione del percorso
    Una nuova tipologia di attività: un laboratorio speciale costituito da più appuntamenti sul tema della street art per divulgare buone pratiche legate ai temi dell’acqua, ambiente ed energia e rispondere in maniera creativa alle sfide ambientali del nostro tempo. Il percorso è strutturato in tre momenti, due in presenza ed uno intermedio a distanza per la verifica dell’andamento degli elaborati.
    Nell’incontro iniziale l’educatore/tutor introduce il tema di approfondimento prescelto (acqua, ambiente, energia) e il linguaggio dell’arte di strada, in particolare con un riferimento ai manifesti e alle bandiere come veicolo di diffusione e sensibilizzazione di buone pratiche. Al termine dell’incontro viene concordato insieme agli studenti su quale supporto grafico lavorare: la bandiera per le classi della scuola primaria mentre il poster o lo striscione per le classi della scuola secondaria di primo grado. Dopo il primo incontro, grazie all’apporto di materiale digitale esplicativo e di video-tutoring che l’educatore invia agli insegnanti, gli studenti sviluppano il loro elaborato.
    A distanza di una/due settimane viene organizzato un incontro a distanza svolto dall’educatore insieme alla classe per monitorare lo stato di avanzamento dell’elaborato di ciascun studente e dare consigli utili per poterlo terminare. Dopo questo incontro intermedio gli studenti sono invitati a esporre il proprio elaborato con il loro messaggio di sostenibilità nelle loro case oppure negli spazi comuni della scuola.
    Un ultimo incontro in presenza con l’educatore è dedicato all’approfondimento del tema e alla creazione, suddivisi in piccoli gruppi, di proposte di “manifesti parlanti” soggetti di una campagna di sensibilizzazione e promozione di buone pratiche per salvaguardare l’ambiente. Gli elaborati di ogni classe sono condivisi con un collaboratore grafico che sintetizza le proposte e crea un manifesto per ogni classe partecipante. I manifesti vengono inviati alle classi, con le istruzioni utili per effettuare l’affissione che può avvenire, previa autorizzazione, negli spazi pubblici (scuole, biblioteche, centri sociali) del comune di appartenenza o negli spazi comuni della scuola.

    Obiettivi
    Supportare i bambini e i ragazzi nell'intraprendere il percorso per diventare cittadini consapevoli e persone formate per la società di domani, attraverso l’esplorazione delle varie forme espressive del linguaggio dell’arte pubblica di strada e approfondendo temi legati alle discipline STEM, italiano, storia, geografia ed educazione all’immagine.

    Goal Agenda 2030
    4. Educazione paritaria e di qualità
    6. Acqua pulita e servizi igienico sanitari
    7. Energia pulita ed accessibile
    9. Industria, innovazione e infrastruttura
    11. Città e comunità sostenibili
    12. Consumo e produzione responsabile

    Articolazione del percorso
    L’attività prevede tre incontri così strutturati:

    • un incontro condotto in presenza della durata di 2 ore, a classi singole
    • un incontro a distanza della durata di 1 ora, a classi singole
    • un incontro condotto in presenza della durata di 2 ore, a classi singole

    Le tempistiche per fissare i tre appuntamenti saranno definite insieme alle insegnanti di riferimento.

    Informazioni organizzative
    Per rendere il percorso più calzante con il piano formativo seguito l’educatore/tutor si occuperà di indicare alle insegnanti una serie di materiali multimediali propedeutici all’inizio del percorso laboratoriale per poter iniziare ad introdurre il tema prescelto di approfondimento (acqua, ambiente, energia). Il supporto dell’educatore/tutor sarà garantito per tutta la durata del percorso laboratoriale mantenendo costante il coinvolgimento degli studenti e stimolando l’approfondimento al tema e alle modalità di elaborazione prescelte. Per la realizzazione dell’incontro intermedio a distanza è necessaria una connessione stabile ed un device per garantire il collegamento.

     
    Come partecipare
     
  •  

    Laboratorio di gamification (per le classi 3a, 4a e 5a)
    Modalità: a distanza

     

    Descrizione del percorso
    Future quest è una attività che attraverso la coinvolgente metodologia della gamification permette di esplorare le tematiche ambiente, energia, acqua attraverso l’utilizzo delle soft skills e il lavoro di squadra.
    L’incontro si svolge con un educatore in connessione con la classe che in veste di “master”, ha il compito di guidare i bambini nelle varie fasi di gioco, spiegare ciò che incontreranno durante il percorso, raccogliere i loro stimoli, dare una cornice e solidificare in questo modo le loro conoscenze. L’incontro si propone di andare oltre le “classiche” lezioni di didattica a distanza, per essere un gioco di ruolo adatto alla veicolazione dei concetti principali di acqua, energia e ambiente: i temi affrontati sono quelli della gestione dei rifiuti, la raccolta differenziata in quantità e qualità, le fonti rinnovabili di energia, le nuove frontiere energetiche, il risparmio energetico, il ciclo integrato dell’acqua, la lotta agli sprechi idrici, così da mettere i bambini di fronte a prove e sfide la cui complessità si ritrova anche nel mondo reale.
    Durante l’attività agli alunni, suddivisi in gruppi, viene presentata una mappa che prevede diversi punti esplorabili che rappresentano le tappe di avanzamento nei livelli di gioco; ad ogni tappa corrisponde una prova, un problema o una serie di domande che i gruppi dovranno cercare di risolvere anche grazie all’utilizzo delle fondamentali informazioni ricavate dalle risorse digitali App Il Rifiutologo e Acquologo di Hera. I bambini partecipano al gioco calandosi di volta in volta nei ruoli di esperti, negoziatori e concorrenti, per compiere un vero e proprio viaggio (quest) alla ricerca di soluzioni ai problemi del futuro. Per ogni azione portata a compimento, potranno accumulare i punti esperienza che permettono di affrontare sfide green sempre più complesse. Al termine dell’anno scolastico sarà possibile stabilire quale delle classi partecipanti ha ottenuto la maggior esperienza per aver risolto più problemi.

    Obiettivi
    Sollecitare i collegamenti tra i temi trattati e le discipline scientifiche e l’educazione civica, favorire lo sviluppo delle soft skill, facilitare lo sviluppo di autonomia nel prendere decisioni, imparare a usare il problem solving per affrontare problemi complessi, imparare a gestire informazioni, sviluppare capacità di raggiungere un obiettivo con il lavoro di squadra.

    Goal Agenda 2030
    6. Acqua pulita e servizi igienico sanitari
    11.Città e comunità sostenibili
    12. Consumi e produzione responsabili
    13. Lotta contro il cambiamento climatico
    14. Vita sott’acqua
    15. Vita sulla terra

    Articolazione del percorso
    Il percorso prevede un incontro a distanza della durata di 1 ora, a classi singole e con un educatore ambientale.

    Informazioni organizzative
    Per la gestione dell’attività è richiesto l’utilizzo della LIM, una connessione internet stabile e il device per il collegamento.

     
    Come partecipare
     
  •  

    Gioco di ruolo con librogame (per tutte le classi)
    Modalità: in presenza

     

    Descrizione del percorso
    Partendo dalla narrazione di un librogame, gli alunni vivono una vera e propria avventura giocata da protagonisti. Il libro narra la storia dei giovani Supereroi de La Grande Macchina del Mondo: Goccia (custode dell’acqua), Smacchia (custode dell’ambiente) e Miccia (custode dell’energia). I tre fantastici Supereroi, per aiutare la propria città e i suoi abitanti, si scontrano con il perfido Mr. Smoky per porre rimedio a tutti i guai che sta combinando all’ambiente. Ogni personaggio è caratterizzato da particolari poteri e abilità. La classe, divisa in tre gruppi, è chiamata a immedesimarsi con gli eroi del libro e a decidere lo svolgimento della storia. Di fronte alle alternative del racconto, gli alunni effettuano le scelte che modificano lo svolgimento della narrazione. A volte è la classe a decidere in quale direzione del racconto proseguire, a volte il singolo gruppo determina la buona o cattiva riuscita di alcune sfide e altre volte la sorte dei dadi porta la storia in una direzione o in un’altra.
    I bambini sono stimolati a collaborare per raggiungere uno scopo comune, devono superare prove di abilità, rispondere a domande, risolvere enigmi e decifrare codici per poter aiutare i supereroi a sconfiggere il malvagio. Nella storia vengono posti di fronte a diverse situazioni che li portano a interrogarsi su pratiche e comportamenti sostenibili, incoraggiandoli ad effettuare le scelte corrette.
    La narrazione è accompagnata da una presentazione alla LIM, con le illustrazioni del racconto, che ci permette di “navigare” tra le varie parti del racconto fino allo scontro finale dei tre Supereroi con il perfido Mr. Smoky.

    Obiettivi
    Attraverso il gioco di ruolo e con l’ausilio del librogame, il percorso vuole favorire nei bambini il ragionamento critico, portando alla luce concetti di educazione ambientale e di sostenibilità. Gli alunni, posti di fronte a situazioni che riportano alla quotidianità, potranno divenire protagonisti del loro stesso apprendimento. Calandosi nei panni dei personaggi del racconto, saranno chiamati ad utilizzare metodologie di cooperative learning e di problem solving per giungere alla fine dell’avventura avendo fatti propri comportamenti virtuosi e buone pratiche. A questo si affianca il potenziamento delle competenze linguistiche e di lettura.

    Goal Agenda 2030
    4. Istruzione di qualità
    6. Acqua pulita e servizi igienico sanitari
    7. Energia pulita ed accessibile
    11. Città e comunità sostenibili
    12. Consumo e produzione responsabili
    13. Lotta contro il cambiamento climatico

    Articolazione del percorso
    L’attività si svolge in presenza a classi singole e prevede un incontro in classe di 2 ore.

    Informazioni organizzative
    È richiesto l’utilizzo della LIM.

     
    Come partecipare
     
  •  

    Laboratorio esperienziale (per le classi 3a, 4a e 5a)
    Modalità: in presenza

     

    Descrizione del percorso
    Il laboratorio propone un'attività che coinvolge, stimola e incuriosisce i bambini utilizzando la metodologia del cooperative learning, ispirata all’approccio IBSE (Inquiry Based Science Education) e finalizzata a sviluppare la capacità di utilizzare conoscenze scientifiche in situazioni concrete per prendere decisioni con l’obiettivo di migliorare le condizioni ambientali.
    Il giorno dell’incontro l’educatore si presenta in classe con tutti i materiali necessari per l’attività, tra cui spicca un elemento guida che cattura l’interesse dei bambini: si tratta di una scatola misteriosa, colorata di rosso per la tematica energia, suddivisa in varie sezioni esplorabili durante lo svolgimento dell’incontro.
    I bambini pongono domande e quesiti sulla scatola misteriosa: a cosa serve? Cosa contiene? Come si apre? L’educatore introduce quindi l’attività rispondendo alle domande dei bambini per far comprendere loro come organizzarsi durante il laboratorio e introduce alcuni aspetti legati all’importanza dell’utilizzo della risorsa energia da parte dell’essere umano attraverso la presentazione di alcuni fatti storici salienti e delle principali invenzioni (scoperta del fuoco, combustibili fossili, pannelli fotovoltaici, ecc…) che i bambini possono conoscere direttamente attraverso la scoperta di oggetti misteriosi, dall’aspetto strano e dalla funzione per lo più sconosciuta, che vengono estratti dalla scatola guida.
    I bambini nei panni di detective della sostenibilità, sono suddivisi in gruppi di lavoro e scoprono oggetti, strumenti, prove da superare, materiali e istruzioni per effettuare semplici esperimenti. Con l’aiuto di schede didattiche che pongono per ogni prova dei quesiti investigabili, i bambini formulano ipotesi e condividono con tutta la classe la soluzione per loro più plausibile, al fine di scoprire le corrette combinazioni di risposta che permettono di superare uno step e accedere ai successivi. Le prove sono studiate in modo da proporre un viaggio alla scoperta della risorsa energia e dell’importanza del suo risparmio in modo da permettere di approfondire i temi e i servizi messi a disposizione da Hera nei vari territori anche attraverso l’utilizzo delle informazioni ricavate dal sito istituzionale, che i bambini inizieranno a scoprire per rendersi conto delle importanti azioni che si possono mettere in campo in tema di efficienza e risparmio energetico.
    Al termine dell’incontro, una volta superate tutte le prove, viene aperta l’ultima sezione della scatola, chiusa con un lucchetto speciale. Al suo interno saranno messi a disposizione della classe ulteriori consigli che riepilogano i principali comportamenti per salvaguardare il pianeta e rispettare le risorse che ci offre.

    Obiettivi
    Capacità di utilizzare conoscenze scientifiche in una situazione concreta, identificare quesiti che possono essere indagati in maniera scientifica, trarre conclusioni basate su prove, prendere decisioni a favore di un miglioramento delle condizioni ambientali, collaborare e partecipare alla risoluzione di problemi.

    Goal Agenda 2030
    7. Energia pulita e accessibile
    11. Città e comunità sostenibili
    12. Consumi e produzione responsabili
    13. Lotta contro il cambiamento climatico
    14. Vita sott’acqua
    15. Vita sulla terra

    Articolazione del percorso
    L’attività prevede un incontro in presenza di 2 ore a classi singole e con un educatore ambientale.

    Informazioni organizzative
    È richiesto l’utilizzo della LIM e una connessione a internet stabile.

     
    Come partecipare
     
  •  

    Esperienza di visita immersiva agli impianti (per le classi 3a, 4a e 5a)
    Modalità: in presenza o a distanza

     

    Le visite agli impianti della Grande Macchina del Mondo si presentano in una modalità completamente nuova che accoglie le innovazioni proposte dalla Digital Transformation, grazie alle quali è possibile proporre esperienze di visite guidate virtuali molto coinvolgenti e dinamiche. Nuovi canali e nuove vie di accesso per comprendere e usufruire in maniera virtuale di luoghi e opere che tradizionalmente venivano scoperti solo tramite visite sul campo.
    Grazie all’utilizzo di strumenti digitali innovativi, le visite guidate diventano immersive e permettono agli studenti di scoprire, con occhi completamente nuovi, il funzionamento di un impianto tecnologico del Gruppo Hera, punto nevralgico del sistema di gestione della risorsa energia. Grazie alla Realtà Virtuale l’esperienza diventa coinvolgente e permette di esplorare a 360° le diverse fasi che caratterizzano il ciclo tecnologico.
    L’itinherario si concretizza in un incontro con un educatore, durante il quale prima si introduce l’argomento trattato (energia) e poi si viene accompagnati in una visita virtuale per scoprire il funzionamento e le curiosità dell’impianto stesso. I docenti possono scegliere di svolgere l’attività in presenza oppure a distanza, tramite un collegamento in diretta on line. La visita simula virtualmente la presenza sull’impianto e arricchisce l’esperienza grazie all’introduzione di approfondimenti aumentati. Il contenuto della visita è visuale e multisensoriale: coinvolge la vista, l’udito ma anche il movimento, e ciò aumenta il potenziale mnemonico perché gli alunni vivono esperienze emotivamente coinvolgenti che restano impresse.
    L’esperienza stimola la curiosità e l’interesse dei bambini e dei ragazzi a cui poi l’educatore fornirà tutti gli approfondimenti necessari, rendendo la visita virtuale all’impianto una didattica attiva, con un approccio esperienziale e una comunicazione efficace.

    Obiettivi
    Favorire la conoscenza dei sistemi tecnologici che stanno dietro alla gestione della risorsa  energia; individuare collegamenti e relazioni tra le diverse fasi dei cicli tecnologici; imparare ad acquisire e interpretare le informazioni complesse; promuovere senso di responsabilità verso l’ambiente e favorire l'adozione di stili di vita sostenibili; essere in grado di usare le nuove tecnologie e i linguaggi multimediali per supportare il proprio lavoro.

    Goal Agenda 2030
    3. Salute e benessere
    6. Acqua pulita e servizi igienico sanitari
    7. Energia pulita e accessibile
    11. Città e comunità sostenibili
    12. Consumi e produzione responsabili
    13. Lotta contro il cambiamento climatico

    Articolazione del percorso
    La partecipazione prevede un minimo di 2 classi per scuola.
    L’itinherario prevede per i docenti la possibilità di scegliere tra due tipologie alternative di esperienza immersiva:

    • un incontro in presenza in classe di 2 ore, a classi singole
    • un incontro a distanza di 1 ora, a classi singole

    È possibile scegliere fra diversi virtual tour (ciclo acqua, ciclo energia, ciclo ambiente) che comprendono la visita virtuale a un impianto appartenente al tema scelto.
    Per la gestione dell’attività è necessaria una connessione internet stabile e il device per il collegamento.

    Informazioni organizzative
    È richiesto l’utilizzo della LIM e una connessione a internet stabile.

     
    Come partecipare