Hera per le scuole

Logo stampa
archivio 2016-2017
 
Energia - Infanzia
Energia
(Scuola dell'infanzia)

SOGNAMBOLESCO - Il sole non ha paura del buio

Spettacolo teatrale (indicato per i 4 e 5 anni)

Attraverso uno spettacolo teatrale che utilizza un approccio narrativo, poetico, divertente ed emozionale, i bambini vengono coinvolti nella conoscenza del tema energia e stimolati al contempo alla partecipazione attiva.

Descrizione dell’attività
Qualche giorno prima dello spettacolo sarà inviato a scuola un videomessaggio per presentare l’arrivo di due cantastorie che racconteranno l’avventura vissuta da due bambini, Gianni e Mido, e due bambine, Marianna e Liù, durante una notte passata nella tenda. Ai bambini della classe sarà chiesto di usare degli “speciali” oggetti (costruiti con materiale di recupero insieme alle loro famiglie) per aiutare i quattro protagonisti a scampare dalla paura del buio, poiché saranno capaci di aiutare i protagonisti a far sorgere di nuovo il sole, il grande protagonista della storia, un sole che brucia e scalda ma anche che cuoce e che regala la sua energia per illuminare. Seguendo la storia le bambine e i bambini saranno così guidati alla scoperta dell’importanza e del valore della luce, del sole e del vento, in un percorso di consapevolezza del rapporto tra realtà e finzione, al fine di stimolare nei piccoli un forte desiderio di rispetto dell’ambiente.

Articolazione dell’attività
Lo spettacolo, della durata di 1 ora, prevede la partecipazione in contemporanea di un minimo di 2 sezioni fino a un massimo di 3. Nel caso di scuole con un numero più elevato di sezioni sarà possibile ripetere lo spettacolo più volte nel corso della stessa giornata.

Informazioni organizzative
Il giorno della rappresentazione i bambini dovranno avere con sé gli oggetti che avranno costruito grazie alle istruzioni inviate alle famiglie.
Le istruzioni per costruire gli oggetti di scena saranno inviate alle scuole sotto forma di lettera rivolta alle famiglie; si richiede la preziosa collaborazione dei docenti per distribuire la lettera alle famiglie di ogni bambino.
Gli attori allestiranno le scenografie il giorno stesso della rappresentazione, circa mezz’ora prima del suo inizio, in uno spazio appositamente dedicato all’interno della scuola che dovrà avere le dimensioni idonee a ospitare sia le scenografie sia i piccoli spettatori. Questi aspetti saranno concordati in fase di programmazione della data di svolgimento dello spettacolo.
Se possibile sarebbe preferibile evitare l’uso di locali, come ad es. le palestre, che rendono difficoltoso l’ascolto da parte dei bambini.

In collaborazione con Carthusia Edizioni e le sue autrici: la scrittrice delle storie Emanuela Nava, l’illustratrice delle scenografie Patrizia La Porta.